Nella nostra équipe, com'è evidente, manca la figura dell’ostetrico-ginecologo. Questo vuol dire che, per quanto riguarda la gravidanza ed il parto, tutto ciò che è fisiologico viene condotto dall’ostetrica Rosaria. Naturalmente non ci sono preclusioni per quelle donne che scelgono di far seguire la gravidanza dal medico per seguire i nostri corsi! Noi, precisiamo comunque che nelle intenzioni vi è la volontà di fare il meno possibile al fine di realizzare una effettiva e piena “de-medicalizzazione” del parto e della gravidanza fisiologica - non a rischio.

Ci proponiamo, inoltre, di informare e sostenere quelle donne che, sottoposte a taglio cesareo nel parto precedente, sentano il bisogno di provare un parto vaginale.

Durante la gravidanza, de-medicalizzare, cioè fare il meno possibile vuol dire evitare, laddove si può, interventi inutili e talvolta dannosi. Utilizzare soprattutto gli strumenti di osservazione, valutazione ed intervento di tipo corporeo, comportamentale ed emozionale-relazionale consente una conoscenza circolare della donna.

Il controllo della gravidanza fisiologica attraverso un esame obiettivo, la compilazione della cartella ostetrica, l’anamnesi personale e familiare,una prima visita ostetrica eseguita durante il primo colloquio, la valutazione dei parametri vitali, delle caratteristiche fisiche (peso, altezza, colorito ecc), la palpazione esterna, la misurazione della distanza sinfisi-fondo, il controllo della pressione arteriosa, l’ascultazione del battito cardiaco fetale, consigli sull’alimentazione, sull’igiene e su altre abitudini di vita, saranno le “prestazioni fondamentali” e solo se necessarie si effettueranno ulteriori visite ostetriche, mentre esami di laboratori saranno limitati al minimo indispensabile a seconda dei casi e sulla base dei protocolli ministeriali. Naturalmente tutto va valutato sempre in itinere e non una volta per tutte proprio perché tutti i sistemi fisiologici non sono statici ma in movimento. L’attenzione, però, sarà sempre sulla persona e non sul sintomo.

Consigliato dal 4° mese fino al parto.

Accompagnamo le future mamme in un percorso di consapevolezza (attraverso l'informazione basata sulle evidenze scientifiche) e di benessere (attraverso il lavoro corporeo, le visualizzazioni e il rilassamento).

Prepararsi all'esperienza del parto, un momento che si ricorderà per tutta la vita. Teoria ed esercizi pratici. La donna e il suo bambino al centro della Sua esperienza di parto.

Questo è un altro momento fondamentale nel percorso nascita che ci proponiamo di accompagnare. In questa fase la neo-mamma, il bimbo ed il papà non sempre riescono a farcela da soli sia dal punto di vista pratico che da quello relazionale. Controllare le problematiche del primo e secondo puerperio nella donna, il moncone ombelicale del neonato, fargli il primo bagnetto, sostenere l’allattamento e il bonding madre-bimbo, sono queste, alcune delle attività che aiutano ad affrontare meglio tale periodo che, altrimenti,può essere pieno di insidie per tutti coloro che sono coinvolti.

Per info sul gruppo di auto-aiuto dopo cesareo, contattateci.

Nelle Raccomandazioni dell'OMS sul Parto e la nascita si parla chiaramente della necessità di tentare un parto vaginale dopo cesareo, per la salute della donna e del bambino.

Le informazioni basate sulle evidenze scientifiche. Preparare un VBAC. Come difendere la propria integrità dall'ostacolo della medicina legale. Distribuzione di materiale bibliografico.

Servizio di biblioteca su gravidanza, parto, allattamento, svezzamento naturale e genitorialità.

Servizio di consulenza sul portare i bambini: fasce, zainetti in tessuto, consigli.